cassefortistore logo

IL SALONE DEL MOBILE 2021: LUOGHI, DATE E SPERANZE

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin
In questo articolo parliamo del Salone del Mobile 2021, che sarà la sessantesima edizione di questo avvenimento così prestigioso e così sentito. Lo facciamo trattando di argomenti legati all’utilizzo dell’Area Expo 2015 e dando anche qualche informazione di tipo pratico.
Foto Expo Milano

In questo articolo si parlerà del Salone del Mobile 2021 dopo che l’altra volta abbiamo parlato del Fuorisalone, che quest’anno anche si è tenuto anche in assenza del Salone del Mobile (molto in linea con lo spirito di una città che si è fatta una montagna e un mare).

Foto di Expo2015Milano

Adesso bisogna pensare a quello dell’anno venturo, sperando che la situazione sanitaria legata al Covid-19 lo consenta.

DOVE SI FARÀ IL SALONE DEL MOBILE 2021? REALTÀ E PROPOSTE

La sede del Salone del Mobile è la Fiera Nuova, che, parafrasando Elio e le Storie Tese, si trova a Rho (fermata MM1 Rho Fiera, capolinea).

Però, un altro grande milanese, Stefano Boeri (architetto, urbanista, teorico dell’architettura, accademico, politico e presidente della Triennale di Milano) ha lanciato una proposta interessante che consiste nel fare il Salone del Mobile edizione 2021 nell’area dei Expo 2015.

L’intervista di Stefanio Boeri

In un’intervista rilasciata a la Repubblica ha detto: “Il prossimo Salone sarà quello dei 60 anni, facciamone una edizione epocale […] se il problema sono gli spazi, se dobbiamo continuare ad assicurare un evento nella massima sicurezza, inventiamoci un Salone all’aperto […] Nell’area ex Expo. E all’obiezione legittima del giornalista (“Ma come? Lì sta nascendo la città dell’innovazione”) ha risposto così: ” Certo, ma nella parte nord c’è ancora uno spazio immenso che potrebbe diventare perfetto. È un’area attrezzata, già strutturata, recintata, ci si arriva con auto, treno, metrò. Una garanzia per tutti, espositori e frequentatori. E credo che anche a Leandlease potrebbe interessare. Pensate anche solo al valore, al legame con l’Expo, l’area della consacrazione definitiva che potrebbe sancire il pieno ritorno della nostra Milano”.

Boeri/2 Il clima

Sappiamo che aprile spesso è un mese piovoso, ma Boeri ha la soluzione anche per questo problema: “Basterebbe organizzare delle coperture, una sorta di tetto magari con un concorso tra venti architetti, chiaramente una cosa d’artista. Perché in aprile o massimo maggio non ci sarebbero problemi di clima, di temperature “. 

Boeri/3  Bilanci e auspici

Ecco il suo bilancio sul Fuori Salone 2020 e su questo periodo nella sua Triennale: “[…] c’era bisogno di non fermare la voglia di uscire, di ritrovarsi […] noi della Triennale per esempio siamo molto soddisfatti di come sono andate le cose in estate. In un contesto difficile, abbiamo chiuso con oltre 62 mila visitatori da metà giugno a fine settembre.

C’erano gli orari ristretti eppure la gente è venuta dimostrando di aver voglia di frequentare di nuovo, in sicurezza, i luoghi della cultura. Soprattutto, abbiamo riscoperto la bellezza del giardino, con incontri, dialoghi tra arte, natura e design, spettacoli. C’è spazio per una Milano diversa È così, la vita sociale all’aperto, il ritorno a forme di piazza. Io ho parlato della Triennale perché è la mia casa ma penso alla Biblioteca degli alberi, che ha saputo in questa estate diversa convogliare tante persone grazie alla qualità dell’offerta e alla bellezza della natura. Per non parlare appunto di bar e ristoranti. Stiamo vivendo un cambiamento e come sempre nel cambiamento ci sono occasioni da cogliere”.

Boeri/3  Un monito e un vanto

“Milano non può saltare un altro giro. Perché abbiamo non solo la necessità di riaffermare il nostro modello al mondo ma perché questo modello può essere più che mai vincente proprio in questa fase. Milano ce la farà, come ha sempre fatto. Perché sa reinventarsi “”Milano ha saputo sviluppare cultura e industria in parallelo, insieme al Salone è cresciuto un Fuori che ha esaltato la città e nella città si è a sua volta esaltato. 

QUANDO SI FARÀ IL SALONE DEL MOBILE 2021?

Le date del Salone del Mobile 2021 sono già state fissate: si terrà dal 13 al 18 aprile. Ma ci sono anche altre date utili. Dal 15 gennaio 2021 si potrà fare la trasmissione di notifica per l’assegnazione del posteggio. Dal 19 febbraio 2021 si dovrà effettuare la trasmissione obbligatoria del progetto di allestimento, che deve essere caricato sulla piattaforma ‘E-service’ di Fiera Milano. Il periodo di mobilitazione andrà dal 2 al 12 aprile 2021 (con l’esclusione dei giorni 4 e 5 aprile perché è Pasqua e Lunedì dell’Angelo). Dal 19 al 21 aprile sarà il momento dello smantellamento.

Per saperne di più,  https://www.salonemilano.it/ e https://www.salonemilano.it/esporre/informazioni-tecniche/date

L’AREA EXPO IERI

Tutti quanti ricordiamo la magnificenza di Expo 2015. Milano fu davvero il centro del mondo per un anno (la finale di Cl del 2016 si svolse a San Siro)

Expo 2015 (1 maggio 2015-31 ottobre 2015), 21 milioni di visitatori, 141 Paesi e circa 5000 eventi in 184 giorni.

Ma dopo che si sono spente le luci, che cosa se ne è fatto di un’area Expo vasta più di milione kmq, con infrastrutture moderne e collegata molto bene sia alla città, sia agli aeroporti lombardi? È vicina alla rete ferroviaria e a quella autostradale e alla metropolitana.

In questi anni, EXPERIENCE, nelle estati che sono andate dal 2016 al 2018, ha organizzato concerti, spettacoli ed eventi sportivi. Anche l’Albero della Vita ha fatto la propria parte.

L’AREA EXPO OGGI E DOMANI

Saltiamo tutti i discorsi legati alla burocrazia, tipo le concessioni e diciamo che diventerà un “living lab”, un laboratorio permanente in cui l’innovazione sarà al servizio degli stakeholders pubblici e privati che aderiranno al progetto. cui Verranno sperimentati modi nuovi di lavorare, di fare ricerca, di abitare. Ci saranno costruzioni di livello alto che saranno adibiti alla scienza, alla ricreazione, alla cultura, allo sport, ma anche all’abitazione e ad attività produttive e del terziario.

 

Noi e le cose di cui abbiamo parlato in  questo pezzo

In questo articolo, abbiamo parlato di alcune eccellenze della città di Milano e di elementi che fanno ormai parte della sua storia, sia di quella passata, e della quale ci sentiamo parte pure noi. Non vogliamo peccare di presunzione, pertanto non diciamo di essere tra le eccellenze meneghine (anche se non tutti i nostri clienti sarebbero d’accordo), ma sicuramente sono delle eccellenze i prodotti che vendiamo.

In particolare, vogliamo chiudere questo articolo mettendo in risalto i nostri complementi d’arredo e gli altri prodotti che si legano al Salone del Mobile e che si legheranno al Salone del Mobile 2021.

Articolo Scritto da: Ottimo Sito web
0
casa-aduser

casa-aduser

Leave a Replay

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Iscriviti alla nostra Newsletter

Potresti essere la prima persona. Inviaci il tuo indirizzo mail per ricevere aggiornamenti sui prodotti e nostri servizi