cassefortistore logo

CISA

CISA - 1A721-00-0

CISA – 1A721-00-0

Caratteristiche tecniche: ? Scudo di protezione...
CISA - 11761

CISA – 11761

Caratteristiche tecniche: ? Scatola e bocchetta...
CISA - 11670

CISA – 11670

Caratteristiche tecniche: – Scatola e bocchetta...
CISA - 11661

CISA – 11661

Caratteristiche tecniche: ? Scatola e bocchetta...
CISA - 11671

CISA – 11671

Caratteristiche tecniche: ? Scatola e bocchetta...
CISA - 82751-75

CISA – 82751-75

CARATTERISTICHE TECNICHE: – Tastiera elettroluminescente. –...

CISA – 82751-35

CARATTERISTICHE TECNICHE: – Tastiera elettroluminescente. –...
CISA - 83000-41

CISA – 83000-41

CARATTERISTICHE TECNICHE: – Componibilità frontale-vano cassaforte....
CISA - 83000-40

CISA – 83000-40

CARATTERISTICHE TECNICHE: – Componibilità frontale-vano cassaforte....
CISA - 14511

CISA – 14511

Elettroserratura da infilare per fasce, scrocco...
CISA - 14510

CISA – 14510

Elettroserratura da infilare per fasce, scrocco...
CISA - 14451

CISA – 14451

Elettroserratura da infilare per fasce, scrocco...

La cassaforte CISA è una valida protezione contro i crescenti rischi di furto. è fondamentale per impedire il libero accesso ad armi, medicinali pericolosi e agli oggetti da non lasciare alla portata di tutti.

Consulta le schede prodotto delle casseforti CISA, corredate di caratteristiche, fotografie, benefici, ecc.

Le schede includono anche informazioni tecniche come misuredisegni, istruzioni d’uso e le brochure dei prodotti.

In questo modo potrai scegliere il prodotto che fa per te.

Una cassaforte a muro della Cisa è sicuramente una soluzione ideale per chi intende fare un acquisto di questo tipo. Vediamo i prodotti di questa azienda.

LA GRANDEZZA

La prima cosa da chiedersi quando si compra una cassaforte è: “Che cosa ci voglio mettere dentro?”. In altre parole, occorre sapere quanto deve essere capiente perché deve custodire tutti gli oggetti che si vuole proteggere e anche altri che avremo in futuro. Pertanto, occorre stare in po’ larghi.

LO SPAZIO

La seconda cosa da decidere è il punto in cui verrà messa. Prima di comperarla, bisogna  altro misurarne le dimensioni esterne, per vedere se è possibile collocarla dove abbiamo pensato.

Lo spazio, quindi, deve essere adeguato e lo sportello si deve aprire senza problemi. Infatti, ci potrebbero essere delle cerniere esterne e bisogna tenerne conto quando di valuta la questione spazio. Il non farlo potrebbe creare problemi quando si apre lo sportello

La cassaforte a muro viene messa all’interno di una parete. Questa parete deve essere robusta, spessa almeno 10 cm in più rispetto alla cassaforte e di fatta di calcestruzzo o di altri materiali resistenti,

Le casseforti a muro possono essere nascoste. Dietro un quadro, dietro un mobile eccetera. Lo scopo è non farle trovare dai ladri. Inoltre, essendo incassata nel muro e abbastanza pesante, anche se i rapinatori la trovano, non sarà facile per loro estrarla e trasportarla.

TIPI DI SICUREZZA

Le casseforti devono resistere a tentativi di scasso con mazze e altri strumenti simili. Questa si chiama sicurezza passiva. Invece la sicurezza attiva è la capacità di resistenza all’effrazione da parte del sistema di chiusura. Infine, c’è la facilità d’utilizzo, che riguarda la memorizzazione dei codici, la manutenzione e l’uso frequente. Quando si parla di sicurezza passiva, uno dei fattori più importanti è il materiale con cui è stata fatta la cassaforte. È necessario che sia resistente, a prova d’urto e ignifugo.

LO SPORTELLO

Un altro elemento che gioca ruolo importante in questo contesto è lo sportello. Quello ideale è bello massiccio, attaccato bene alla cornice tramite le cerniere e fatto con materiali resistenti.

IL RUOLO DEL MURO

Non è necessario che tutti i lati di una cassaforte di questo tipo siano molto spessi perché alla protezione ci pensa il muro. Solo quello in cui c’è lo sportello lo deve essere.

 LA SICUREZZA PASSIVA DI UNA CASSAFORTE CISA

Ogni cassaforte a muro della Cisa dà il massimo della sicurezza passiva (salvo difetti di produzione). In una cassaforte a muro della Cisa possiamo trovare un frontale in acciaio con uno spessore di 10 o di 12 mm per le DGT Vision, le C-key S e C-key 3 e di 8 mm per C-key, un assemblaggio delle parti di tenuta fatto con saldature robuste, catenacci girevoli fatte di acciaio nichelato 22 mm che offrono una resistenza elevata al taglio. In più, c’è una piastra d’acciaio carbonitrurato che resiste bene al trapano e che protegge il cuore della cassaforte. Quando si parla di sicurezza attiva, si parla di tipo di serratura.

LE SERRATURE

Una serratura fatta bene è molto difficile da aprire e può essere un forte deterrente. Esistono tre tipi di serrature per casseforti.

A chiave

Chi usa quelle a chiave non deve memorizzare nessun e non corre il rischio che si scarichino le batterie.

Ma c’è un inconveniente: le chiavi si possono perdere e se capita in alcuni casi deve essere sostituita la serratura se non addirittura tutta la cassaforte.

A combinazione meccanica

Le serrature sono popolari nei film, ma nella vita reale perché sono difficili da adoperare. I suoi vantaggi sono che non richiede più tempo per essere aperta, che è molto affidabile e che non che non ci sono chiavi che possono essere perse e batterie che si possono scaricare

Digitali

Nelle casseforti con serratura combinazione elettronica basta mettere il pin e il pin può essere cambiato quando si vuole. Si può dare a più persone un codice. Alcune permettono di tenere sotto controllo gli accesi. Non ci sono chiavi. L’unico problema è la batteria che si può scaricare, ma il sistema segnala quando è necessario sostituirle.

Altre note sulle serrature

Alcune casseforti hanno due sistemi di chiusura.

Potete comprare una cassaforte a muro della Cisa con serratura a chiave, con serratura con combinatore meccanico, con serrature con combinazione elettronica e casseforti con più sistemi di chiusura.

I codici delle casseforti digitali di ultima generazione ha codici che possono andare dai tre ai dodici numeri.

Quando si digita, ci sono suoni ed elementi visivi che aiutano a non sbagliare.

Ci sono anche avvisi che fanno capire che le pile del combinatore elettronico si stanno scaricando.

La cassaforte della CISA modello DGT Vision permette di memorizzare un “master code”, un codice di emergenza da utilizzare se si dimentica il codice utente.

CASSAFORTE A MURO ELETTRONICA CISA DGT VISION

La cassaforte a muro elettronica cisa dgt vision ha un frontale fatto di acciaio con spessore di 10 mm e catenacci in acciaio del diametro 22 mm. L’assemblaggio delle sue parti di tenuta sul frontale è stata fatta con saldature al laser.

CASSAFORTE A MURO ELETTRONICA CISA DARWIN

La cassaforte a muro CISA Darwin ha un sistema intelligente di predisposizione alla scelta e installazione della cassaforte e non c’è bisogno di altri interventi strutturali.

CASSAFORTE A MURO CISA CON COMBINAZIONE MECCANICA C KEY 3

Questo tipo di cassaforte ha un sistema di controllo/chiusura con chiave più combinatore a 3 pomoli, un frontale fatto d’acciaio dello spessore di 10 mm e catenacci pure essi in acciaio del diametro 22 mm.

CASSAFORTE A MURO CISA CON CHIAVE C KEY S

La cassaforte a muro CISA con chiave C Key S offre molta sicurezza perché ha più di 244 milioni di combinazioni possibili per la chiave a doppia mappa.

CASSAFORTE A MURO CISA CON CHIAVE C KEY

Cassaforte a muro con chiave. Anche questa ha 244 milioni di combinazioni. È d’acciaio ed è rivestita di vernice anticorrosione.

CHINELLI E CISA

Se desiderate acquistare una cassaforte a muro della Cisa, le trovate anche nella nostra ferramenta. Contattateci per saperne di più oppure veniteci a trovare. Il nostro personale saprà darvi i consigli affinché possiate prendere quella più adatta a voi.

 

SIAMO QUI PER AIUTARTI