cassefortistore logo

PAPERONE, LA RICCHEZZA E IL DEPOSITO

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin
Paperone

Paperon de ‘Paperoni (nome originale Scrooge McDuck), noto anche come Paperone o zio Paperone (Uncle Scrooge), è un personaggio della Disney .

LE ORIGINI DI PAPERONE

Lo ha inventato Carl Barks  nel 1947.

A volte è il protagonista delle storie in cui è presente, altre volte un personaggio secondario.

Secondo Forbes  è uno dei personaggi di fantasia più ricchi del mondo e il suo patrimonio ammonterebbe a 44 miliardi di dollari. Sicuramente è il papero più ricco del mondo.

È molto amato, a discapito del carattere (o proprio per quello?).

Chi lo ha creato è ispirato a Ebenezer Scrooge , il ricco cattivo di Canto di Natale  di  Charles Dickens .

Con il tempo però è diventato più simpatico, gli angoli sono stati smussati.

Paperone è molto tirchio (usa la stessa bustina del tè più volte e cerca sempre di non pagare il proprio maggiordomo Battista).

Che lavoro fa Paperone? Fa il banchiere, il finanziere, l’imprenditore, il magnate e il manager. Ha un segno per gli affari molto forte. Soprattutto, è lo zio di Paperino e il prozio di Qui, Quo e Qua.

 

Barks lavorava già da alcuni anni per la  Western Printing & Lithographing co. , che erra la casa editrice che pubblicava le storie a fumetti dei personaggi Disney.

 

Paperone è il primo di una lunga serie di personaggi nuovi e Barks divenne l’Uomo dei Paperi.

Nella storia in cui compare per la prima volta Paperone, idea uno stratagemma per verificare il coraggio di Paperino: si traveste da orso e vede che i suoi nipoti (anche i tre pronipoti) sono molto coraggiosi.

Il cambiamento in meglio del personaggio si vede già alla fine di questo episodio.

Paperone non deve morire

In un primo momento, l’intenzione di Barks era di esaurire il personaggio in quella storia. Però poi capì che avrebbe potuto utilizzarlo ancora nelle storie dei paperi. Adattava il suo carattere alle vicende.

A poco a poco in breve tempo si giunse al Paperone che conosciamo ancora oggi.

IL DEPOSITO DI PAPERONE

I suoi nemici giurati sono i membri della Banda Bassotti, che vogliono derubarlo, e la Strega Amelia, che vuole entrare in possesso del Numero Uno, la prima moneta guadagnata da Paperone, un decino, cioè un decimo di dollaro americano. Ha un valore simbolico e affettivo e la tiene incorniciata come una reliquia o come un amuleto.

Com’è fatto?

Tutti gli altri soldi invece vengono messi nel deposito, dove Paperone ogni tanto va a nuotare come se si trattasse di una piscina, solo che lui nuota tra le monete d’oro e le banconote, che arrivano un’altezza di 99 piedi (circa 30 metri ).

Naturalmente, i malintenzionati provano a entrare nel deposito, che può essere visto come una sorta di caveau gigantesco o di cassaforte immensa. Naturalmente, non ci riescono. Mai o quasi mai.

La struttura del deposito è semplice. Il suo elemento peculiare è la camera di sicurezza (enorme) in cui sono conservati tre ettari cubici di denaro. La camera di sicurezza ricorda una piscina, come abbiamo visto prima. Con tanto di trampolino e di scala a pioli. Paperone le monete, le banconote ei sacchi di denaro.

Il resto del fabbricato è composto dalle stanze dove vive Paperone, il suo ufficio, stanza di Battista e l’ufficio di Miss Paperett  e la biblioteca.

Visto da fuori è un cubo, che nella versione italiana ha gli angoli un po ‘smussati e una cupola di forma semisferica rossonera. Ha una finestra, piccola e quadrata, su ogni angolo della facciata principale.

C’è un ingresso che ha una forma rettangolare e che si trova sul lato principale. C’è anche un pennone su cui vengono appese delle bandiere di vari colori, che vengono esposte in base all’umore di Paperone.

I muri esterni sono blu. Soprattutto, al centro della facciata principale campeggia una $ (simbolo del dollaro) gialla (dorata?) Cerchiata di rosso. A sua volta, il cerchio rosso è su un quadrato nero.

 

Nel deposito non ci sono solo soldi (tre ettari cubici di denaro), ma anche i tesori conquistati nel corso delle sue avventure. Ad esempio, il diamante più grande del mondo, io tesoro di re  Creso  e la famosa  pepita uovo d’Anatra .

Inespugnabile

È quasi impossibile entrare nel deposito. A volte ci riescono i Bassotti e Amelia, che sfrutta la magia. Ma ottengono ben poco.

Per proteggere il deposito, Paperone ha fatto mettere sulla collina su cui sorge una serie di trappole ideate Archimede , tutte molto efficaci.

Inoltre, all’interno c’è una sala di controllo progettato sempre da Archimede. Da lì può anche attivare gli antifurto.

La Camera di Sicurezza delle monete è difesa da una porta di metallo, che si apre solo con la giusta combinazione.

Sul tetto ci sono un radar e dei cannoni sparsi per tutta la superficie.

Se ad attaccare è Amelia, Paperone lancia dell’aglio, che ha la proprietà di far svanire i suoi poteri magici. In alcune storie, visto che lei è interessata alla Numero Uno, intorno alla teca c’è un dispositivo che fa scattare l’aglio automaticamente.

C’è anche un ripiano, posto di fronte alla scrivania di Paperone e interrato nel pavimento, che lui può attivare per allontanare  Brigitta . Questo però nelle storie italiane.

ETIMOLOGIE: PERSONE E PAROLE

Non sono molte le persone che hanno dato il proprio nome a qualcosa (un oggetto, un concetto, un’epoca eccetera).

Ad esempio, la ghigliottina si chiama così per via di Guillotin e la Lousiana per via di Luigi XIV.

A Giulio Cesare dobbiamo zar, kaiser, cesaropapismo, luglio (analogamente, agosto da Augusto) ea Friuli (da Forum Julii o Forum Iulii e, infatti, l’accento cade sulla u, Friùli, ma forse Iulii non è quindi tanto a lui ma alla sua gens).

Ambrosiano è sinonimo di milanese e viene da Sant’Ambrogio.

Ricchi e portieri

Va bene, tutti uomini illustri. Ma quanti paperi hanno dato il proprio nome a qualcosa? Solo lui. Dire che qualcuno è un paperone equivale a dire che è molto ricco.

Al contrario, un portiere paperone è un portiere che fa molti errori marchiani. In questo caso si lega a papera, che indica un errore madornale e spesso anche buffo (cfr “Paperissima). Il personaggio della Disney non c’entra.

 

DEPOSITI, CASSEFORTI E SICUREZZA

Noi ci auguriamo che anche voi abbiate un deposito ben protetto in cui vi tuffate tra monete d’oro e banconote. In questo caso, potreste essere interessati alle nostre porte blindate e alle nostre serrature smart.

Invece, anche se non siete ricchi come Paperone e non avete il deposito, ma volete proteggere i vostri averi ei vostri documenti, potreste essere interessati alle nostre casseforti .

Contattateci per saperne di più.

Fonti

https://paperpedia.fandom.com/it/wiki/Deposito_di_Paperon_de%27_Paperoni

https://it.wikipedia.org/wiki/Numero_Uno_(Disney)

https://it.wikipedia.org/wiki/Paperon_de%27_Paperoni

https://www.ottimositoweb.it/blog/

0
Massimiliano Priore

Massimiliano Priore

Leave a Replay

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Iscriviti alla nostra Newsletter

Potresti essere la prima persona. Inviaci il tuo indirizzo mail per ricevere aggiornamenti sui prodotti e nostri servizi